5. Scrivi il Tuo Primo Annuncio

5. Scrivi il Tuo Primo Annuncio

Hai appena scaricato sul tuo desktop la cartella con le foto della tua proprietà. Le sfogli avanti e indietro, sei fiero di un lavoro tanto ben riuscito. E’ il momento di creare il tuo account su Airbnb e pubblicare il tuo annuncio!

Ecco il link da seguire per creare il tuo account:
AIRBNB NUOVO ACCOUNT

La prima casella vuota che incontrerai, una volta cliccato su “crea nuovo annuncio” dalla pagina di Airbnb, è quella dedicata al titolo. 
Se hai dato un nome alla tua casa (ad esempio “Villa Maria”) puoi inserirlo qui, purché sia breve. Infatti devi lasciare spazio per l’elemento più importante da inserire nel titolo: il tuo Unique Selling Point (USP).
L’USP è il tuo vantaggio competitivo, quello che rende la tua casa unica. Perché i turisti dovrebbero scegliere la tua casa rispetto alle altre? Sei l’unico ad avere la sauna? Assicurati di scriverlo nel titolo. Possiedi una casa grande in un’area dove ci sono principalmente loft e bilocali? Scrivi quante camere da letto e quanti bagni hai. C’è una vista pazzesca? Scrivilo. Hai l’aria condizionata in tutte le stanze? Assicurati che tutti lo sappiano fin da subito.

Se la tua casa non si distingue dalle altre, forse hai trascurato la fase di preparazione. C’è qualche “amenity” che gli ospiti cercano e che non è frequente nella tua città? Se sì, aggiungila. Per esempio gli americani chiedono spesso se le case hanno un’asciugatrice, e la risposta è quasi sempre no. Una volta una turista canadese mi ha chiesto con gli occhi sbarrati: « e come li asciugate i panni? » io mi voltai verso la finestra, la aprii e mostrai una serie di cavi di plastica che si estendevano sopra un bel giardino con un albero di albicocche tempestato di frutti arancioni « ecco – risposi – li stendiamo qui! »  « e se piove? » fece lei sempre più shockata, piantandomi uno sguardo sconcertato addosso. Mi fermai un attimo guardando in alto. Beh, quando piove di solito chi sta fuori chiama chi è rimasto a casa per dire: – piove! Leva i panni dal balcone!
Eh già, una scena vissuta mille volte nella nostra infanzia, ma inconcepibile in paesi dove non hanno il sole tutto l’anno e asciugano i panni esclusivamente nell’asciugatrice. Comprarne una ti farà guadagnare punti nei confronti di questi ospiti, che si sentiranno “come a casa loro” nel tuo Airbnb. Airdna ti fornisce una statistica delle dotazioni degli appartamenti nel tuo quartiere. Potresti scoprire, ad esempio, che quasi nessuno ha la palestra in casa, ma tutti hanno l’aria condizionata. Questa funzione può essere molto utile durante l’allestimento della tua casa vacanze.

Le sezioni dell’annuncio
Un annuncio di Airbnb ha numerose sezioni da riempire. E se sono lì, c’è un motivo. Più scriverai, e più lo farai nel modo giusto, più visitatori otterrai. Nell’ebook “Strumenti professionali per il proprietario” troverai una descrizione dettagliata che ti dice cosa dovresti scrivere in ogni […]

Per scoprire come ottimizzare il tuo annuncio per spiccare sulla concorrenza e ottenere più prenotazioni possibile, continua a leggere questo capitolo: Registrati qui per continuare On Line o scaricare subito il PDF ottimizzato per il cellulare!

Risorse per scrivere un buon annuncio

  • Ebook “Strumenti professionali per il proprietario“, capitolo 5, Come Scrivere un Annuncio Efficace, Accenni di SEO
  • Libro: “SEO for Dummies
  • Libro: “Copywriter’s Handbook
  • Ebook “Strumenti professionali per il proprietario“, capitolo 5, Esempi di Annunci Efficaci
  • Ebook “Strumenti professionali per il proprietario“, capitolo 5, calcolatore costi di pulizia

Cosa ne pensi? Quando viaggi, quali sono gli aspetti di un annuncio che ti portano a scegliere un appartamento piuttosto che un altro? Fammi sapere nei tuoi commenti!

Prossimo capitolo:

Pubblicato da Simone Trimarco

Simone Trimarco si occupa di case vacanze dal 2013. E' co-fondatore di Homy Host. Nel corso della sua carriera ha gestito oltre 70 immobili aprendo le porte (metaforicamente diciamo!) a oltre 10.000 ospiti. E' laureato in Music Performance presso l'università del Surrey.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *