Lavorare Come Co-host

Lavorare come co-host sta emergendo come un’attività moderna e soprattutto redditizia. Non è facile trovare un settore in cui poter entrare rischiando pochissimo e al contempo con la prospettiva di ottimi guadagni.

Naturalmente si tratta di un lavoro impegnativo, da svolgere in proprio e quindi senza orari precisi. Ma rispetto ad un lavoro d’ufficio lascia moltissima libertà, e soprattutto permette di accantonare un gruzzolo da poter poi utilizzare per avviare magari una casa vacanze di proprietà.

Ora vediamo quali sono i vantaggi di lavorare come co-host:

  1. Non hai un capo, ma sei indipendente quindi puoi organizzare i tuoi orari e farti sostituire quando non puoi lavorare o sei stanco.
  2. Ci sono tanti clienti sia dalla parte dei proprietari che dalla parte degli ospiti, quindi la tua attività crescerà in fretta
  3. In alcuni periodi i prezzi sono altissimi e ti metti in tasca delle ottime somme
  4. puoi scegliere se fare solo il lavoro di ufficio, e pagare qualcuno per la parte pratica, oppure fare tutto tu e guadagnare di più.
  5. Puoi guadagnare con degli extra come i transfer, i tour e tanto altro!

Ecco invece gli ostacoli che possono impedirti di lavorare come co-host:

  1. Per intermediatre qualsiasi tipo di locazione devi essere in possesso della licenza da agente immobiliare, per la quale devi seguire un corso e di 6 mesi e superare un esame piuttosto complesso.
    2. le sanzioni se svolgi l’attività di intermediazione senza la licenza vanno dai 15 ai 30.000 euro di multa e il carcere fino a due anni.
  2. Se decidi di incassare i canoni sei costretto a operare la ritenuta d’acconto impelagandoti in procedure fiscali complesse che probabilmente ti costeranno multe salate. Ti basti pensare che se gestisci 10 case, e fai ritardo di un giorno nell’invio delle comunicazioni all’agenzia delle entrate, paghi €1000 di multa, 100 per ogni proprietario.
  3. Se non incassi tu il proprietario non può detrarre i costi del tuo servizio dalle tasse, rendendo la tua offerta troppo costosa e non competitiva.

Infine considera che gestire appartamenti turistici o case vacanze è un’attività complessa che richiede tempo per essere appresa al massimo livello. La competizione è elevata e solo gli Host migliori ottengono recensioni a 5 stelle senza spendere una fortuna in regali per gli ospiti o inseguendo ogni loro capriccio.

Homy Host ti permette di lavorare come co-host in modo legale, sicuro e proficuo.
Abbiamo già organizzato tutto. Riceverai supporto tecnico e giuridico, formazione specializzata e promuoveremo la tua attività trovandoti case da gestire. Utilizzando il nostro software non dovrai fare altro che seguire la routine che ti insegneremo per cominciare a guadagnare! Allora, cosa aspetti? Unisciti ad Homy Host e avvia subito la tua attività senza rischi.

Caso studio: Alda Host di Roma

Alda quando hai cominciato a lavorare come co-host?
Ho lavorato prima in un’agenzia di gestione di case vacanze, ho deciso di mettermi in proprio quando la società è fallita a seguito del coronavirus.

Qual era la tua paura più grande prima di iniziare?
Sapevo che la burocrazia relativa alla gestione di case vacanze è molto complessa, ma Homy Host ha risolto il problema.
Di quante case ti occupi?
Ho cominciato ad occuparmi delle case che man mano mi trovavano, ed ora ne gestisco 5. Ho ottime recensioni e mi sto mettendo da parte i soldi per comprare casa.

Se anche tu vuoi avere la tua attività in proprio di gestione di case vacanze o locazioni brevi, contatta Homy Host! Ti aiuteremo a realizzare il tuo sogno senza infrangere le regole e senza rischi!

Pubblicato da Simone Trimarco

Simone Trimarco si occupa di case vacanze dal 2013. E' co-fondatore di Homy Host. Nel corso della sua carriera ha gestito oltre 70 immobili aprendo le porte (metaforicamente diciamo!) a oltre 10.000 ospiti. E' laureato in Music Performance presso l'università del Surrey.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *